Il corso TECNA di Formazione a Distanza sull’MDR 745/2017 applicato ai laboratori odontotecnici. A cura di Sandro Storelli

MARTEDI 29 ottobre alle ore 18.30, presso la CNA Este, Via Versori – Este (PD), si terrà un incontro gratuito di confronto con gli ispettori ARPAV sugli obblighi aziendali in tema di emissioni e tutela dell’ambiente.
L’occasione sarà utile per fare chiarezza sugli adempimenti in capo alle aziende. Sarà lasciato ampio spazio alle domande dei partecipanti.

Quando per esigenze particolari, durante lavori in quota, è necessario indossare dispositivi di protezione individuale anticaduta (costituiti generalmente da imbracatura e sistemi di ancoraggio), è obbligatorio che l’operatore indossi anche caschetto con sottogola.

I dispositivi di protezione individuale (DPI) non hanno durata illimitata ma periodicamente vanno controllati nel loro stato di efficienza e sostituiti una volta arrivata la loro scadenza.
Tutte le informazioni riguardanti controllo e durata sono riportate nel libretto/foglietto di uso e manutenzione del dispositivo.

Secondo le indicazioni fornite dall’ultimo Accordo Stato-Regioni in materia di formazione del RSPP (7 luglio 2016), la formazione di aggiornamento in materia di sicurezza del lavoratore è valida anche ai fini dell’aggiornamento del preposto e viceversa.

Sempre più spesso è utilizzato il distacco dei lavoratori tra aziende. Peculiarità, ad esempio, anche di imprese organizzate in rete.

Gli operatori di tatuaggio e piercing devono essere in possesso dell’idoneità igienico sanitaria che si ottiene con la frequenza al corso previsto con DGR n. 355 24/03/2016.

È legittimo licenziare un lavoratore che si assenti in maniera ingiustificata e ripetuta dai corsi di formazione per la sicurezza. Questo quanto emerge da una recente sentenza della Cassazione (n.138/19), che ha affrontato il caso del licenziamento di un lavoratore per assenza ingiustificata e ripetuta ai corsi di formazione obbligatori in materia di sicurezza.

Secondo quanto previsto dalla normativa, la formazione per la sicurezza dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, “durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori”.

Anche quest’anno è stato pubblicato il bando ISI INAIL 2018 (vedi QUI). Attraverso il bando, come da qualche anno, anche nel 2018 le aziende potranno richiedere FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO da INAIL per interventi di miglioramento della sicurezza sul lavoro.